Live Messenger, MSN. La fine di un mito, ecco la storia

Pagina aggiornata il 5 Marzo, 2024

Riprendiamo e ripubblichiamo questo articolo un po’ vintage su uno storico servizio di messaggistica, in voga a cavallo del 2000 e nei primi anni del millennio.

Il famoso Messenger MSN, poi Live Messenger. Un passato glorioso, soprattutto tra i giovani, poi sostituito con social network (come Facebook e Twitter), app come WhatsApp e strumenti di audio/video conferenza come Skype (rimanendo in casa Microsoft), Zoom, Teams.

Ecco il testo di allora, in occasione della chiusura definitiva di Messenger, avvenuta nel mese di aprile 2013 in tutto il mondo. Solo in Cina è poi rimasto attivo per un altro anno (fino al 31 ottobre 2014).

Comunicato Microsoft sul lancio del MSN Messenger, luglio 1999.

Anche nel mondo della rete si possono trovare storie di crisi, un po’ come nella vita reale. Così, un famoso strumento, per anni utilizzato a livello globale, sta contando i suoi giorni prima della chiusura definitiva.

Live Messenger, o semplicemente Messenger, della Microsoft, è stato l’indiscutibile punto di riferimento prima dell’avvento dei social network.

La comunicazione tra amici, tra colleghi, tra sconosciuti, avveniva sempre con questo boxino rettangolare rappresentato da due “omini”, uno verde e uno blu.

La causa di questo declino? Facebook, in primis, poi tutti gli altri servizi “sociali” online. Così come era stato per altri “colossi” del web come Myspace o Yahoo (Gruppi e Messenger), è giunto il momento di dirsi addio.

Quanti ricordi.. quante serate passate insieme, con i tuoi giochi, il servizio webcam, le “faccine”, le condivisioni, il “drill” come dire “Hei, rispondi“, “Ci sei?“.. tutto finito. O almeno, nella forma a cui eravamo abituati.

Messenger verrà disattivato entro la fine del primo quadrimestre 2013 in tutti i paese del mondo (tranne in Cina, dove continuerà a resistere ancora un po’).

E per il futuro? Quale sarà la mossa di Microsoft per l’erede del Messenger?

L’azienda americana, già proprietaria di Skype, molto probabilmente fonderà i due servizi in un unico strumento di comunicazione. Il lato positivo è che gli account del Messenger potranno essere trasferiti su Skype senza ulteriori iscrizioni.
In pratica verranno “fuse” le potenzialità di Skype con le particolarità del Messenger.

La versione aggiornata, Skype per Mac e Windows, è ancora disponibile online (aggiornamento del 2024), sul sito ufficiale.

Per rimanere in tema, potrebbe interessarti anche “Che fine ha fatto Second Life?” oppure, potresti approfondire l’argomento della pagina leggendo “Live Messenger” su Wikipedia. Infine, restando in tema, prova a leggere “Google Plus (G+), un social che non ce l’ha fatta“.

Tutti i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento