Video Matt balla con il mondo, anche in Italia

Inizialmente pochi in Italia lo conoscevano, mentre era famoso in diversi paesi del mondo. Forse, in quel periodo, eravamo troppo impegnati a lamentarci, vedendo tutto grigio ed evitando gli aspetti spensierati della vita. Un punto di vista masochista che fa affiorare in noi un po’ di tristezza.

Non dimentichiamo, invece, il vero spirito che ci ha sempre contraddistinto all’estero: l’allegria!

Una soluzione per uscire dal “buio”?

Io, ad esempio, ogni volta che sono un po’ giù, guardo questi video e una sorta di carica interiore invade il mio corpo e la mia mente. All’improvviso sorrido, ho voglia di ballare, viaggiare, mi metto a pensare che la vita è proprio bella, che vale la pena esistere e venire coinvolti dagli eventi. Penso che un mondo più unito, più felice, positivo, sia veramente possibile.

È la forza di queste immagini e di una strepitosa canzone.

Ma di chi è il merito?

Colui che ha girato il mondo facendo danzare persone di ogni cultura, razza, religione, età, si chiama Matt Harding.

Un giovane (oggi 47enne) che voleva creare videogiochi e giocarci. Questo era il suo lavoro a Brisbane, Australia. In poco tempo, però, Matt si stufò di quella vita e nel febbraio del 2003 utilizzò i suoi soldi per viaggiare in Asia.

Tra una foto e l’altra un suo amico gli disse: “Invece di far fotografie, perché non fai quel balletto che solo tu sai fare e io ti registro?“.

Una delle solite “cavolate” che si fanno tra amici per divertirsi un po’? Non proprio.. questa fantastica idea, semplice ma allo stesso tempo geniale, ha portato il nostro Matt a ripetere l’esperimento in diversi luoghi del mondo.

Inizialmente, come ha confessato in un’intervista, doveva essere solo lui a ballare. Ma dopo un po’ si rese conto che non era molto stimolante. Così gli si accese una lampadina, che determinò la sua ascesa nella scala della notorietà, a livello internazionale.

Pensò: perché non ballare con gente del posto?

I risultati di quest’avventura si possono vedere in un video del 2008, con la canzone di Garry Schyman, “Praan“. Il titolo del lavoro di Matt è “What the hell is Matt?“, ma si può trovare su Youtube digitando “Dancing Matt“.

Nel 2012 è uscita una nuova versione, dove si vede il nostro protagonista che si cimenta, come sempre, in balli particolari, circondato da persone sorridenti. In questo tour è stata inclusa anche l’Italia (Milano e Roma).

Grazie Matt!

"Where the Hell is Matt", tappa a Roma nel 2012.

sito ufficiale di Matt: www.wherethehellismatt.com.

Guardateli e riguardateli, anche quando siete giù di morale. Credetemi, ne sarete influenzati positivamente.

Lascia un commento