Quali sono gli animali più pericolosi al mondo? Classifica

Pagina aggiornata il 5 Luglio, 2022

Oggi cercheremo di affrontare un argomento davvero interessante, sul quale non sempre le aspettative risultano confermate dalla realtà.

Spesso si crede che siano più pericolosi quegli animali che vengono maggiormente rappresentati in film del genere thriller e descritti in storie avventurose nei libri. Forse perché maggiormente impressionanti.

Probabilmente, alla domanda “Quale animale uccide più uomini in un anno?“, molti risponderebbero: gli squali, i leoni… .

La realtà è alquanto differente dai soliti luoghi comuni. Si tratta dello stesso principio che porta a pensare agli aerei come i meno sicuri per viaggiare, quando, statistiche alla mano, sono molto più letali le automobili.

Vediamo allora una classifica particolare che rappresenta gli animali più pericolosi al mondo, per numero di vittime umane causate in un anno.

L’elenco è in ordine crescente, dal meno letale al più letale.

  • 11° posto, con 10 uomini uccisi all’anno, troviamo lo SQUALO e il LUPO.
  • 10° posto, con 100 vittime, il LEONE e l’ELEFANTE.
  • 9° posto, con 500 uccisioni, l’IPPOPOTAMO.
  • 8° posto, con 1000 morti in dodici mesi, il COCCODRILLO.
  • 7° e 6° posto per due VERMI PARASSITI INTESTINALI, con 2000 e 2500 vittime.
  • 5° posto, con 10.000 vittime, tre animali:
  • una particolare CHIOCCIOLA D’ACQUA DOLCE che viene ingerita dai pesci e questi mangiati dall’uomo;
  • il RHYNOCORIS IRACUNDUS, un insetto definito “assassino”;
  • la famosa MOSCA TZE-TZE.
  • 4° posto per i CANI CON LA RABBIA: 25.000 vittime all’anno.
  • 3° posto per i SERPENTI, con 50.000 vittime.
  • 2° posto: l’UOMO, con 475.000 vittime umane (il che è molto significativo)
  • 1° posto. L’animale più pericoloso della Terra, quello che miete più morti di qualsiasi altro al mondo, con 725.000 vittime è…. la ZANZARA, che trasmette la malaria.
Famiglia di ippopotami

Beh, strabiliante scoprire quanto lontano sia il pensiero comune dalla verità. Il secondo posto occupato dall’uomo non è particolarmente incoraggiante. Mentre, il primato delle zanzare dimostra che non serve essere enormi e aggressivi per mietere tanti morti.

E voi, vi siete dunque stupiti oppure un po’ ve lo aspettavate?

Lascia un commento