I segreti di Wikileaks sono online, pubblici

E' giunto ormai il giorno del "giudizio universale".

Il giorno che molti politici e istituzioni -ma non solo- non avrebbero mai voluto attendere.

Il giorno di Wikileaks (una sorta di enciclopedia della fuga di notizie), l'organizzazione internazionale che raccoglie documenti, coperti da segreto, in maniera anonima, in modo tale da proteggere il donatore della notizia.

La raccolta, dopo averne verificata l'autenticità, viene divulgata e pubblicata online, con accesso libero e gratuito.

Ma com'è possibile tutto questo?
Come fanno i "fornitori di documenti" a fidarsi?

In pratica i server che ospitano il portale si trovano in Belgio e Svezia, paesi in cui la legge ne permette la protezione.

Oggi, secondo quanto comunicato, verrà prodotta online una serie imponente di documenti segreti che metterebbero a disagio diversi governi nazionali, una pubblicazione che dovrebbe mettere in imbarazzo parecchie istituzioni, senza alcun buonismo.

E, da quello che si è potuto capire dalle anticipazioni, l'Italia non sarà esclusa da questo attacco...

Pubblicazione documenti Wikileaks

Domenica 28 novembre 2010, ore 22.30 sulle testate New York Times (Usa), El Pais (Spagna), Le Monde (Francia) e Der Spiegel (Germania). Nessuna testata italiana è stata scelta...

Sito internet

Provate a farvi un giro, giusto per capire di cosa si tratta.