Yahoo cambia sede: lascia l'Italia per l'Irlanda

Yahoo Mail su Windows 8A tutti coloro che sono registrati ai servizi di Yahoo® sarà già arrivata via email la comunicazione relativa ad un trasferimento di sede. Dal prossimo 21 marzo 2014 l'azienda che un tempo era leader della rete (prima dell'avvento Google) si sposterà dall'Italia all'Irlanda. 

Nel testo si parla di riorganizzazione delle attività europee e si chiede agli utenti di visionare il nuovo contratto di Yahoo! Emea Limited, che sostituirà l'attuale contratto con Yahoo! Italia S.r.l. Alcune modifiche riguardano la privacy e i termini di utilizzo.

Rientrano in questa nuova veste irlandese tutti i servizi, tra i quali Mail, Flickr®, Messenger, Answers...

Cosa è richiesto all'utente?
Praticamente nulla se accetta le nuove condizioni. Potrà continuare a usufruire della posta elettronica, dei servizi online gestiti dal Yahoo!. Mentre, nel caso in cui non sia d'accordo con le nuove direttive, può disattivare l'account entro il 21 marzo 2014.

Perché questo cambiamento?
Già diverse altre aziende operanti nel settore web si sono spostate a Dublino, dove ormai si sta formando una specie di "Silicon Valley" europea della rete (pensiamo a Google, ad esempio). La risposta ufficiale è "stiamo aumentando il nostro organico a Dublino, continuando così a concentrare più “Yahoos” in meno sedi". Ma, notando la velocità con cui altre imprese se ne stanno andando via dall'Italia, potremmo concludere che, forse, il nostro Paese non sia molto appetibile per investimenti. I problemi sono i soliti: complicata burocrazia, alto livello di imposizione fiscale e, in particolare, diffusa corruzione.

Nella pagina segnalata, "Domande che potresti avere" (le faq), vengono spiegati alcuni punti, come ad esempio chi sia Emea, quali modifiche verranno adottate, perché viene spostata la sede, cosa accade alla privacy, quali dati verranno trasferiti in Irlanda e, infine, come poter chiudere il proprio account.

RISORSE
Domande che potresti avere
http://it.aiuto.yahoo.com/kb/SLN22641.html?impressions=true