L'inizio della Bibbia (Antico Testamento). La prima pagina

La Sacra Bibbia

Sentiamo parlare spesso della Bibbia, ma pochi hanno realmente letto alcune pagine "originali" direttamente dal famoso libro. Spesso si conoscono alcuni passi perché vengono riportati in giornali, televisione, nei film oppure perché si trovano online.

Tuttavia, i metodi "per sentito dire" non sempre sono i migliori, poiché potrebbero non rispecchiare la realtà. Magari le frasi vengono manipolate prima di essere pubblicate; oppure vengono fornite interpretazioni personali e non oggettive su un singolo argomento, tralasciando l'importanza del contesto.

I problemi aumentano in misura esponenziale se poi ci riferiamo all'Antico Testamento, invece che al Nuovo Testamento. Il primo libro, più antico, riguarda testi scritti nei mille anni precedenti la nascita di Cristo. Il secondo, invece, descrive proprio il cristianesimo, quindi è stato scritto dopo l'anno "zero".

Giusto per incuriosire un po' il lettore e spingerlo a procurarsi una copia (cartacea, vera) della Bibbia, dove si possono leggere, anche se non credenti, storie interessanti, alcune delle quali certificate storicamente da documenti, proponiamo di seguito l'inizio dell'Antico Testamento, la prima pagina della Bibbia.

Bibbia - Antico Testamento - La Genesi, Primo Libro di Mosè.

La creazione; l'opera dei sei giorni; il riposo del settimo.

1. NEL principio Iddio creò il cielo e la terra.

E la terra era una cosa deserta e vacua; e tenebre erano sopra la faccia dell'abisso. E lo Spirito di Dio si moveva sopra la faccia delle acque.

E Iddio disse: Sia la luce. E la luce fu.

E Iddio vide che la luce era buona. E Iddio separò la luce dalle tenebre.

E Iddio nominò la luce Giorno, e le tenebre Notte. Così fu sera, e poi fu mattina, che fu il primo giorno.

Bibbia, prima pagina

2. Così furono compiuti i cieli e la terra, e tutto l'esercito di quelli.

Ora, avendo Iddio compiuta nel settimo giorno l'opera sua, la quale egli avea fatta, si riposò nel settimo giorno, da ogni sua opera ch'egli aveva fatta.

E Iddio benedisse il settimo giorno, e lo santificò; perciocchè in esso egli s'era riposato da ogni sua opera ch'egli avea creata, per farla.


Segue: Formazione dell'uomo e della donna. - L'Eden